NUTRIZIONE FUNZIONALE

Nutrizionista a Monza

DIETA MOLECOLARE

La dieta molecolare é un  moderno approccio dietologico, basato più che nel limitare le calorie e gli alimenti con lo scopo di perdere peso, sulla qualità molecolare degli alimenti che assumiamo: carboidrati, grassi, proteine, vitamine, acqua e sali minerali, cioè tutte le molecole contenute negli alimenti, nel momento in cui sono metabolizzate stimolano l’organismo a secernere ormoni e molecole segnale. Queste, agendo direttamente sull’espressione dei geni, possono ad esempio predisporre l’accumulo o la perdita di grasso.

Basti pensare che un grammo di carboidrati contiene 7 Kcal, esattamente come un grammo di proteine; la reazione di ognuno di essi però è diversa in relazione al nostro genoma e alla condizione clinico-funzionale attuale, nonostante l’apporto calorico sia identico. In funzione di questo processo, seguire una dieta molecolare non significa dare priorità esclusivamente al conteggio calorico globale, ma piuttosto alla composizione molecolare di un piatto e al modo in cui le varie molecole possono promuovere il mantenimento della salute.

CIBO COME SEGNALE BIOLOGICO

È fondamentale comprendere che le caratteristiche qualitative della dieta, ovvero la composizione e la distribuzione giornaliera dei pasti, influenzano direttamente il peso corporeo attraverso meccanismi indipendenti dall’apporto calorico globale.

Esistono delle reciproche interdipendenze tra alimentazione, regolazione ormonale, sistema nervoso e sistemi enzimatici. Il cervello, ad esempio, influenza la dieta e ne viene a sua volta influenzato; è in grado infatti di dirigere il comportamento alimentare quantitativo e qualitativo nella scelta dei nutrienti che sono più in grado di soddisfare i segnali metabolici dell’organismo.

La composizione quali/quantitativa della dieta condiziona anche le secrezioni ormonali. Ad esempio, a parità di introito calorico, determinate abitudini alimentari inducono la secrezione di leptina, la quale permetterà alla tiroide di convertire una maggior quota dell’energia assunta nella produzione di calore corporeo piuttosto che nell’accumulo di grasso.

Importante sottolineare che la maggior parte degli ormoni hanno dei ritmi circadiani, non sono cioè secreti in maniera costante dall’organismo, ma seguono determinati ritmi durante il giorno. Ad esempio, il ritmo circadiano del cortisolo raggiunge il massimo livello nelle prime ore del mattino e resta abbastanza alto fino alle 16:00, per poi calare progressivamente. Impostare quindi un piano nutrizionale in funzione anche della cronobiologia, ossia rispettando il timing delle varie secrezioni, è fattore decisivo nello sviluppare a pieno le potenzialità dell’organismo e promuovere il mantenimento della salute.

Infine anche il terzo grande network molecolare del nostro corpo, il sistema immunitario, risente dell’influenza delle abitudini alimentari sin dalla più tenera età. Modulare la bilancia infiammatoria con scelte alimentari mirate è un’operazione fondamentale per sostenere l’omeostasi fisiologica.

In sintesi: un modello dietetico molecolare non va inteso esclusivamente come potenziale veicolo di dimagrimento, bensì come un vero e proprio strumento terapeutico di fondamentale importanza per la prevenzione, la gestione e l’ottimizzazione di qualsiasi condizione psico-fisica.

Il piano alimentare proposto sarà modellato caso per caso in funzione delle necessità emerse in sede di check-up; l’obbiettivo sarà utilizzare la nutrizione per promuovere segnali biologici positivi e inibire quelli negativi, cioè favorire l’assetto molecolare più adatto a promuovere la salute.

APPROCCIO NUTRIZIONE FUNZIONALE A MONZA PRESSO LO STUDIO OSTEOPATICO FLORIAN PIROLA?

L’equipe di nutrizione dello Studio Osteopatico Florian Pirola, in Via Tolomeo 10 a Monza, vanta dei professionisti nutrizionisti specializzati nella Nutrizione Funzionale: