BRAIN MAP (QEEG)

BRAIN MAP

La mappatura cerebrale, Brain Map, è un’efficace  mezzo per misurare la funzione cerebrale. E’ ormai diventato uno strumento primario nel campo delle neuroscienze applicate.

L’elettroencefalografia (EEG) è la misurazione dei pattern elettrici sulla superficie del cuoio capelluto che riflettono l’attività corticale e sono comunemente denominati “onde cerebrali“. L’EEG quantitativo (QEEG) è l’analisi dell’EEG digitalizzato, detto anche “Brain Mapping”.
Il qEEG è un’estensione dell’analisi dell’interpretazione visiva dell’EEG che può aiutare la comprensione dell’EEG e della funzione cerebrale. A differenza delle tecniche comuni di imaging cerebrale come le risonanze magnetiche, le TAC e le radiografie che sono costruite per misurare la struttura cerebrale, un EEG misura l’attività e la funzione del cervello: come ci si sente, momento per momento.

Ottenere un EEG è indolore ed in alcun modo invasivo. Proprio come un monitor cardiaco che registra solo la frequenza cardiaca, i sensori registrano solo l’attività elettrica del cervello.

L’EEG e le informazioni QEEG derivate possono essere interpretate e utilizzate come strumento clinico per valutare la funzione cerebrale e per monitorare le
modificazioni di tale attività a seguito di interventi come il neurofeedback o i farmaci.

Le letture neurometriche QEEG forniscono informazioni fondamentali per aiutare a identificare le aree di iper o ipo-attività da allenare, e per tracciare con precisione le modificazioni delle funzioni cerebrali.

Vedendo quali aree hanno un’attività anomala, è possibile prevedere che tipo di sintomi si possono avere come risultato. Ad esempio, se emergono problematiche legate alla sfera dell’attenzione, grazie al report QEEG è possibile identificare esattamente quali aree sottendono a tale sintomatologia e quali parametri è meglio allenare per aiutare il paziente a regolarle in modo più efficiente.

Un QEEG può identificare non solo le onde cerebrali, la loro ampiezza, la loro posizione e se questi modelli sono tipici o anomali, ma anche la coerenza (qualità della comunicazione tra le regioni), la fase (velocità di pensiero) e l’integrazione di rete. Tutti parametri fondamentali per un ottimale funzionamento cerebrale.

I QEEGs sono utilizzati nei centri di ricerca di tutto il mondo per studiare:

  • Deficit di attenzione e iperattività;
  • Disturbi dell’apprendimento;
  • Disturbi dello spettro acustico;
  • Disturbo ossessivo-compulsivo;
  • Depressione;
  • Disturbi d’ansia; 
  • Stress;
  • PTSD;
  • Dolore Cronico;
  • Insonnia o sonno agitato;
  • Emicrania e cefalea

CHI EFFETTUA LA BRAIN MAP A MONZA PRESSO LO STUDIO OSTEOPATICO FLORIAN PIROLA?

L’equipe di nutrizione dello Studio Osteopatico Florian Pirola, in Via Tolomeo 10 a Monza, vanta dei professionisti nutrizionisti specializzati nel Brain Map (QEEG):